martedì 23 maggio 2017

Borghi d' Italia : Costacciaro

Costacciaro è un paesino umbro di circa 1200 anime , a una mezz'ora di auto dalla più famosa Gubbio. 
È un borgo antico, che deve il suo nome al castello difensivo Castrum Costacciarii.
Nella bella chiesa duecentesca di San Francesco sono state ritrovate anche tracce del passaggio dei Cavalieri Templari, grazie anche a mio zio!
Forse la chiesa era un vero e proprio quartiere generale? Di questo non si hanno ancora prove certe .
Mi stupisco sempre di quanta storia ci sia sotto al nostro naso, che noi neanche conosciamo o immaginiamo. 
Spesso sogniamo di viaggiare in chissà quali terre lontane e selvagge dimenticandoci completamente di quello che casa nostra può ancora offrirci. 
Da qualche mese abbiamo deciso di esplorare la nostra terra almeno un giorno a settimana, anche per uscire dalla solita routine. I #sundaytravels possono rivelarsi molto istruttivi!



















dopo i terremoti che hanno recentemente devastato il centro Italia e la mia amata Umbria mi sono ripromessa di visitare questi luoghi il più possibile e spargere la voce sulle bellezze della mia terra ; far ripartire il turismo è di importanza vitale per la popolazione del centro.
Dateci una mano :)  

sabato 20 maggio 2017

Dove mangiare a Lima

Lima è una città enorme e pretendere di conoscerne tutti i ristoranti e i chioschi di strada sarebbe impossibile. In due viaggi però ho girato abbastanza posti da aver potuto stilare la mia personale classifica sui luoghi in cui si mangia meglio. 
Cominciamo con La Rosa Nautica un ristorante abbastanza di lusso proprio a picco sul mare .


Qui si mangia probabilmente il miglior ceviche della capitale ma si può accedere solo vestiti in modo quantomeno decente (niente abbigliamento da mare per intenderci).


Troverete principalmente turisti, motivo per cui pagherete un po' di più rispetto a ristoranti "di strada" ma i prezzi sono comunque abbordabili , tranne che per la carta dei vini: capisco che i vini italiani siano d'importazione ma pagare 200€ in Perù un vino che in Italia costa 4-5€ significa approfittarsene. Vi consiglio vivamente di non farvi fregare e chiedere una birra.
Vale la pena mangiare qui se non altro per la posizione del ristorante veramente molto suggestiva.


Al secondo posto metterei Emiko una sangucheria situata in Avenida Universitaria (Distretto San Miguel) dove si possono mangiare panini e altre specialità da fast food peruviano, accompagnati da birra o milkshake . 
Terzo posto per Roky's , che troverete in vari quartieri di Lima.




Abbiamo mangiato qui sia a colazione che a pranzo, i prezzi sono contenuti e le porzioni molto abbondanti, alla maniera peruviana insomma. 
Quarto posto per il caffè Haiti : non è un ristorante ed è frequentato principalmente da turisti, ma è uno dei luoghi storici di Lima perciò vale la pena farci un salto per la colazione o l'aperitivo.
Nel quartiere Miraflores.

Quinto posto per i ristoranti all'interno dello zoo Parque de las Leyendas: divisi a seconda delle zone climatiche del Perù e ognuno con i suoi piatti tipici, la prima volta sono stata al ristorante della costa, dove ho mangiato un ceviche da paura, la seconda a quello della montagna, dove si trova la trota del Titicaca e la Pachamanca, un antichissimo piatto inca a base di carne e verdure cotte in una buca scavata nella terra e coperta da pietre. Per i più temerari c'è anche il Cuy, il porcellino d'india , in varie salse.
Nei vari mercati in giro per la città poi ci sono chioschi e bancarelle dove trovare piatti buoni a prezzi bassissimi, ad esempio al mercato La Cachina o al mercato di Pueblo Libre.
In Perù ovunque vi girerete troverete qualcosa da mangiare, in molti sbarcano il lunario vendendo generi alimentari cucinati al momento su un carrettino come ad esempio frittelle dolci, bevande calde (emoliente), panini con straccetti di carne e ceviche "speedy"; qui ovviamente i prezzi sono ridicoli, e più vi allontanerete da Lima e più lo saranno : a Bujama , dove abbiamo trascorso una settimana al mare, c'era una panetteria minuscola che vendeva dolci buoni da non credere e panini appena cotti a pochissimi centesimi. 
La cucina peruviana si compone di pochi piatti, la maggior parte anche piuttosto calorici e serviti in porzioni che in Italia equivarrebbero a porzioni doppie : tenetelo a mente!

mercoledì 10 maggio 2017

Andare al mare in Perù

Il Perù di certo non è famoso per le spiagge ma più che altro per gli altipiani. Ci sono comunque zone costiere molto belle da vedere se si vuole sfuggire per qualche giorno all'atmosfera caotica e inquinatissima di Lima.
Ad esempio nel distretto di  Cañete, ad appena un paio d'ore dalla capitale, c'è la spiaggia di Mala, dove abbiamo passato una bella settimana di riposo dal ritmo frenetico dei giorni trascorsi in città. Abbiamo soggiornato al Bujama Campo Mar , un grande resort che sembra un'antica hacienda spagnola, prenotato in fretta e furia sul momento, nell'attimo in cui scadeva la prenotazione del nostro appartamento a Lima e non sapevamo ancora dove andare.

L'albergo era praticamente vuoto non essendo ancora piena stagione turistica e la proprietaria ha cucinato per noi tutta la settimana i piatti che volevamo assaggiare, anche quelli fuori menù.

La cittadina lì accanto è un paesino minuscolo che a detta della proprietaria del Bujama è sempre stato un posto tranquillissimo. In effetti abbiamo fatto compere e passeggiato a tutte le ore senza problemi.

L'unica cosa che davvero posso dire mi abbia dato fastidio è la nota dolente di ogni angolo del Perù che ho visto : i cani randagi. Io sono completamente e totalmente terrorizzata dai cani randagi e lì ce ne sono davvero tanti, perciò potete immaginare la mia gioia. Purtroppo questo sembra essere un problema destinato a persistere per ancora parecchio tempo perciò bisogna solo sperare per il meglio quando gli si passa vicino.

So che anche la zona Nord del Perù per quanto riguarda le spiagge è molto bella e turistica , avvicinandosi all'Ecuador ci si avvicina di molto anche ai Caraibi. Ancora non ho avuto occasione di andarci , anche se è nella nostra lista per il prossimo viaggio da quelle parti.




il giorno del mio compleanno è finalmente uscito il sole! Questo è stato il mio terzo compleanno on the road





Ultimo giorno in spiaggia in #peru #passionpassport #vitadablogger



venerdì 5 maggio 2017

Case Vacanza : perchè sceglierle


Fin da quando ero piccola e andavo in vacanza con i miei genitori a oggi che viaggio con marito e figli , ho sempre soggiornato in appartamenti vacanza e quasi mai in albergo, per tanti motivi. 

Credo innanzitutto che l'appartamento rappresenti la soluzione migliore per entrare in contatto con la realtà locale e per sentirsi un po' meno turisti : avere le chiavi di una casa in cui rientrare dopo una giornata in giro da la sensazione di viverci da sempre, per non parlare poi del fare la spesa tutti i giorni : addentrarsi in supermercati sconosciuti , sbirciare le abitudini alimentari dei locali e fare la spesa come la gente del posto, fa aria di casa. 

Non vi è mai capitato di andare a zonzo tutto il giorno per una città sconosciuta per poi ritrovarvi a dire “ok adesso torniamo a casa nostra” come se quella lo fosse davvero?

Inoltre per chi viaggia con bambini anche molto piccoli avere una cucina a disposizione 24 ore su 24 non ha prezzo, può tornare utile in ogni momento del giorno e della notte, soprattutto se i bambini in questione prendono ancora il latte o hanno abitudini alimentari troppo diverse da quelle degli adulti e sono troppo piccoli per mangiare dove capita. Ricollegandomi a questo non può rinunciare alla cucina neanche chi come me ha intolleranze alimentari (nel mio caso celiachia) che richiedono una certa attenzione a ciò che si mangia.

L'altro motivo che ci spinge sempre a scegliere questa soluzione è il lato economico: gli appartamenti sono infinitamente più economici degli alberghi , puoi cucinare da solo senza l'obbligo di mangiare ogni giorno nei ristoranti, ti concedono la libertà di comportarti come a casa tua e magari di sederti a tavola ancora col costume da bagno. Soprattutto poi quando ci sono i bambini avere spazio per farli giocare è di vitale importanza: si trovano già lontani dal loro ambiente abituale e hanno bisogno di trovare uno spazio per sfogarsi, cosa di cui purtroppo le camere degli alberghi sono carenti.

Senza contare poi che spesso ci sono tanti posti letto, anche in più, in una stessa casa  il che significa poter partire con amici/genitori/cugini/parenti vari al seguito e dividersi le spese dell'affitto e del mangiare per una vacanza ancora più low-cost e per di più in compagnia.

Noi li scegliamo sia in Italia che all'estero , ad esempio durante il nostro ultimo viaggio in Perù in cui abbiamo soggiornato in ben tre posti diversi in venti giorni. O a Castelrotto, nel mio adorato Alto Adige, quando abbiamo affittato una casa in mezzo ai prati, oppure a Baveno sul Lago Maggiore quando nel nostro mini appartamento avevamo un terrazzino affacciato direttamente sul lago da cui si vedeva sorgere il sole sull’acqua.

Ovviamente se il low-cost non è il vostro ambito esistono anche appartamenti super -lusso che assomigliano a suite d’albergo per budget più elevati e famiglie con maggiori possibilità economiche che mantengono comunque tutti i vantaggi citati sopra.

A ognuno la sua scelta.

Per le famiglie monoreddito come la nostra cercare le migliori soluzioni per risparmiare in viaggio  senza rinunciare alla comodità che soprattutto i bambini meritano è un obbligo se vogliamo viaggiare il più possibile senza uscire dal budget, per questo vi consiglio innanzitutto di confrontare i prezzi il più possibile prima di prenotare,  ad esempio grazie a siti come Hundredrooms.it che confronta i prezzi degli appartamenti permettendovi di trovare quello più adatto alla vostre esigenze al miglior prezzo, in collaborazione con partner di fama mondiale come Booking e Airbnb.

Le proposte sono tantissime , bisogna solo decidere il posto che si preferisce. Forza che l'estate è vicina !

E voi?

Mai provato le case vacanza? 

Come vi siete trovati?

martedì 15 aprile 2014

Narni Sotterranea

L'altro giorno Javier mi fa : "Perché non puoi essere come tutte le altre donne, che hanno le voglie di cibo? Tu hai le voglie di andare in giro di qua e di là..." eh già, sono inconvenienti che capitano ;)






Visto che non posso e soprattutto non voglio allontanarmi più di tanto e che in ogni caso è escluso salire su un aereo ( proprio per il ponte del 25 aprile saremmo dovuti andare in Inghilterra per visitare i luoghi di Jane Austen, ma quando ero pronta per prenotare è uscita fuori la sorpresa!! ) sto approfittando per vedere tanti luoghi a due passi da casa mia che finora non avevo neanche preso in considerazione e che invece ho scoperto  meritavano davvero una visita.






L'ultimo è stato il sito di Narni Sotterranea. Si tratta di un percorso facilmente accessibile a tutti, bambini e anziani compresi, risultato della scoperta di alcuni ragazzi che nel 1979 si improvvisarono speleologhi. Per fortuna! La nostra guida, Roberto, era proprio uno di questi ragazzini che si calarono con le corde e l'elmetto : è stato una guida straordinaria, pensate che la visita doveva durare circa 1 ora ma tra una chiacchiera e un aneddoto è durata più di due ore!






Si comincia la scoperta con una Chiesa dedicata a San Michele Arcangelo




Image and video hosting by TinyPic






E si arriva poi alle stanze dell'Inquisizione, davvero suggestive, ti mettono addosso un certa apprensione: la stanza delle torture è stata perfettamente ricostruita con gli "strumenti" dell'epoca e la cella "di massima sorveglianza" presenta svariati simboli massonici intagliati da uno dei detenuti, rinchiuso innocente .





Image and video hosting by TinyPic




Image and video hosting by TinyPic


All'interno del percorso non si possono fare fotografie ma si possono richiedere *gratuitamente* (che parola strana eh ?! quasi quasi non mi ricordo cosa significa!) al sito www.narnisotterranea.it .


Narni è un borgo davvero bellissimo e non lo dico perché sono umbra... è ricco di storia e (ancora ) di tradizioni, come quella della Corsa all'Anello che sta per cominciare proprio in questi giorni. Narni Sotterranea non fa che aggiungere fascino e mistero a questa cittadina che ne ha già tanto, perciò se vi capita di trovarvi da queste parti fateci un salto e non ve ne pentirete, basta leggere i commenti che ha ricevuto su Trip Advisor!


Buona settimana cari :)

lunedì 24 marzo 2014

Mercante In Fiera & Donnavventura

Come avevo scritto nell'ultimo post oggi voglio pubblicare qualche foto sulla fiera dell'antiquariato forse più grande d'Italia, il MercanteInFiera. Ho talmente tante immagini nella macchina fotografica che non sapevo neanche quali scegliere, ma spero di avervi dato un'idea di tutto quello che si può trovare qui, praticamente qualsiasi cosa! Biancheria, mobili, modernariato vintage, fotografie antiche abiti,scarpe e la mia grande passione : i ventagli! ovviamente il tutto a prezzi assolutamente improponibili ma d'altronde ce lo aspettavamo, questo non è un mercatino delle pulci ma una vera fiera antiquaria che ospita espositori da tutta Europa, soprattutto da Inghilterra e Francia, le patrie del vintage. Considerate che siamo arrivati alle 10 del mattino e abbiamo finito di camminare alle 15.30 del pomeriggio!!! giusto per darvi un'idea di quanto ci possa essere da vedere, fotografare, ammirare e contrattare.


Image and video hosting by TinyPic




Uno dei capannoni era poi dedicato al mondo del golf e all'interno c'era un piccolo spazio riservato al programma luce dei miei occhi : Donnavventura! La ragazza che ci lavorava mi ha dato un volantino dicendomi "Perché non fai il provino??" Ehm... sono incinta di quasi 4 mesi non mi pare il caso... comunque la pubblicità l'ho presa lo stesso, nella vita non si sa mai no?!
Intanto però mi sono consolata con una foto accanto alla loro super auto :


Image and video hosting by TinyPic




Buona settimana a tutti voi ragazzi :)

lunedì 10 marzo 2014

Cartolina da Parma

Di ritorno da un freddissimo, piovosissimo e bellissimo week end in quel di Parma.
Non c'ero mai stata e nonostante la pioggia e il gelo ,che credetemi erano davvero intensi, non posso che dirmi meravigliata dalla bellezza di quella città.
E' così antica, elegante e chic che mi sembrava di essere in chissà quale capitale del gusto, in tutti i sensi. Perché resistere al prosciutto di Parma e alla miriade di altri salumi che si producono lassù è stata una faticaccia che non vi sto a raccontare, ma ne è valsa la pena.


Vi lascio giusto una piccola cartolina, guardate che cielo che ci ha accompagnato! Meno male che il Mercante In Fiera era al coperto, sennò sai che arrabbiatura.... al prossimo post allora, con un po' di foto della fiera antiquaria forse più grande d'Italia, una vera goduria per gli occhi degli appassionati come noi !
Buon inizio di settimana :)

Image and video hosting by TinyPic